Blog

Guida rapida di Lisbona

Cosa vedere

Si parte dal cuore della città, nel quartiere della “Baixa”, distrutto dal terremoto nel 1755 e ricostruito in perfetto stile neoclassico, dove immancabile è la sosta alla “Praca de Rossio” con la stazione e la caratteristica pavimentazione ondulata di pietre bianche e nere. Per i più giovani, il quartiere del “Bairro Alto” è l’ideale, un tempo riservato alle famiglie benestanti, oggi luogo d’incontro e divertimento per i ragazzi di Lisbona, grazie ai numerosi locali notturni. Nel quartiere del “Chiado”, amato dal poeta Pessoa a cui è dedicata anche una statua, si trovano le rovine gotiche della “Chiesa del Carmo”. Non può mancare infine, la visita al quartiere marittimo del “Belèm” con la Torre sul mare in stile manuelino, un gotico iperdecorato, e il Monastero dei Jerònimos, uno dei monumenti storici più importanti di Lisbona.

Dove dormire

Tra le zone più popolari in cui soggiornare vi sono il quartiere della “Baixa” all’interno ad esempio del “My story Hotel Ouro” o il quartiere del “Chiado” e dell'”Avenida de Liberdade”. Per una vacanza più divertente e legata alla vita notturna bisogna ricercare un appartamento ad esempio al “My suite Lisbon” nel “Bairro Alto”. Mete meno turistiche, ma molto pittoresche sono quelle di “Graça”, “Estrela”, “Principe Real” e “Belèm”.


trova offerte per hotel a lisbona su trivago
tram a lisbona
alfama lisbona
lisbona, belem
lisbona, torre di belem

 

Dove mangiare

Lisbona è una città culinaria con numerosi locali, ristoranti e tavernette dove poter apprezzare i piatti del posto e spendere in base alle proprie tasche. Per una cena tipica il posto ideale è all'”Alfama”, il quartiere pù tradizionale di Lisbona e cenare al “Santo Andrè” a conduzione familiare o alla “Casa de Linhares” segnalato anche dalla guida Michelin. Accanto ai ristoranti, anche le caffetterie sono molto frequentate, come l'”Antiga Confeitarie de Belèm”, dove si produce il tipico pasticcino portoghese “Pastel de Nata”.

 

 

Curiosità

La pendenza della città non ostacola l’uso di tram per vicoli e vicoletti con ragazzi appesi alle maniglie esterne per non pagare il biglietto. Lisbona è città di funicolari e ascensori, come il famoso “Elevador de Santa Justa”, di ferro in stile neo-gotico, costruito a fine 800 da un allievo di Gustave Eiffel.

 


trova offerte per hotel a lisbona su trivago

Ostuni: la Città Bianca

Ostuni: la Città Bianca 

Ostuni è una delle città pugliesi più originali e suggestive, grazie alle sue case di un colore bianco candido dato della calce, e per questo è spesso chiamata “città bianca”. 

La sua Posizione

Ostuni è situata sulla sommità di tre colli, da essa è possibile godere di un magnifico panorama sulle distese verdi di ulivi secolari verso l’entroterra, e verso l’azzurro ed il blu intenso del mare Adriatico.
Nel centro storico si possono percorrere vicoli e viuzze su cui si affacciano chiese e locali caratteristici. Alcuni dei quali situati in vere e proprie “grotte”, dove si incontrano inebrianti sapori e profumi mediterranei.
Il cuore della città si sviluppa intorno a piazza della Libertà, in cui sono situate molte botteghe di artigiani e dove si svolge il mercato, ed in cui si trova il monumento emblema di Ostuni, ovvero la colonna di Sant’Oronzo, vescovo martire e patrono della città, alta più di 20 metri. 

Eventi importanti a Ostuni

Tutti gli anni, ad Agosto, nei giorni 25/26/27 si svolge una caratteristica festa patronale nel centro della città, in onore di Sant’Oronzo (26 Agosto), con la storica “cavalcata”, dove una quarantina di cavalli e cavalieri bardati scortano la statua del Santo durante la processione per le vie cittadine. 
La Cattedrale, intorno a cui si svolgono i festeggiamenti, che presenta un bellissimo rosone circolare, è stata edificata del nel XV secolo ed è una delle più belle testimonianze dell’arte romanica pugliese.

L’enogastronomia di Ostuni

Se visitate la città bianca non dovete farvi sfuggire alcune delle prelibatezze tipiche del luogo. Ostuni è la zona di produzione dell’olio extra-vergine d’oliva “Collina di Brindisi” D.O.P., un’eccellenza, che viene utilizzato moltissimo nella cucina locale, la quale valorizza sia i prodotti provenienti dalla campagna circostante che quelli provenienti dal mare. Piatti tipici sono le orecchiette stacchiodde, lle pettole, gustosissime palline di pasta lievitata e fritta da mangiare sia salate, abbinate a salumi, o zuccherate e le cicorie con le fave. Da non perdere il vino locale DOC, L’Ostuni bianco ed il rosato Ostuni Ottavianello.

ostuni-3699324_640
ostuni-2681560_640

Sri lanka un’isola spettacolare in mezzo all’oceano Indiano

Lo Sri Lanka è una cornice suggestiva fatta di villaggi che vivono di pesca, rigogliose foreste e… antiche rovine.

Un mixaggio seducente da cartolina che sposa perfettamente la vacanza completa.

Il suo incanto è dovuto anche da lunghe spiagge che corrono per circa 1400 km, lucenti. Esse hanno suggestivi punti di ombra con le palme da cocco.

Voltando oltre lo sguardo si vedono le colline che padroneggiano lo sfondo di un verde smeraldo intenso.

Nuotare nella barriera corallina

Lo Sri Lanka è abbracciato dall’Oceano Indiano. Le sue acque hanno una temperatura gradevole e sono cristalline.

Le aree maggiormente frequentate dai visitatori si trovano a Sud. Perché? Per l’incredibile esperienza di nuotare affianco alla barriera corallina fra pesci dei tropici coloratissimi.


Scopri le offerte nello Sri Lanka su Trivago
1
4
5
3
2
Sri lanka

Spiagge famose dello Sri Lanka

Le spiagge di “Tangalle” sono le più note, meta esclusiva degli appassionati di immersioni (particolare è l’esplorazione di antichi relitti navali in fondo all’oceano).

Lo spettacolo naturale non conosce limiti di orario:

seduti in riva al mare è possibile ammirare le balene e delfini. 
Durante le ore notturne si assiste allo spettacolo delle tartarughe di mare che si affacciano sulla spiaggia per deporre le loro uova.

Sulla spiaggia di Mirissa si scattano le foto tradizionali, da isola oceanica. In passato quasi anonima, ma grazie allo sfondo incantevole sono sorti molti resort.

Verso la costa Est non si risparmiano le coste dal sapore paradisiaco dalla sabbia finissima e morbida e acque incantevoli: “Pasikuda” e “Kalkuda”, affianco alla città di Batticaloa. 
Ancora non sono molto conosciute…ma iniziano ad attirare l’attenzione.

Altre sì le spiagge Nilaveli Beach e Uppaveli sono mete seduttive.

Panorama incontaminato è offerto dalla parte nord dell’isola:

36 km di spiaggia surreale e alberi di cocco sull’isola minore di “Mannar”. Collegata all’isola maggiore da una strada. Attraverso il ” Ponte di Adamo” ( un ponte naturale creato da rocce pianeggianti calcaree , poste a malapena sul livello del mare) si raggiunge l’India.

Se si desidera visitare le lagune di “Jaffna”, causa guerra, è obbligatorio farsi rilasciare un permesso.

Come raggiungere lo Sri Lanka

Si raggiunge lo Sri Lanka con voli diretti. Dall’Italia, si arriva senza scalo, nella ex capitale, Colombo.

La scelta del periodo più adatto è superfluo. Il clima è sempre estivo. Ma presenta delle variazioni climatiche dipendenti dalla zona visitata.

Essendo costoso il prezzo del biglietto è preferibile farlo per tempo. Magari si trovano offerte interessanti. Inoltre, lo Sri Lanka accontenta tutti sia che si alloggi in Resort o bungalow sulla spiaggia.


Scopri le offerte nello Sri Lanka su Trivago

Alla Scoperta di una Milano che non avete mi visto

Una città stupenda, patria della moda e del divertimento

Milano è un luogo tutto da scoprire, che offre una serie di attrattive culturali, culinarie, e artistiche davvero inaspettate. 
Milano è la principale città della Lombardia, situata a nord dello stivale italiano, ed è ricca di divertimenti e posti interessati da visitare, basta solo sapere dove recarsi. 
Tra i posti più suggestivi, e attraenti della città, ci sono: la fondazione Prada (osservatorio), l’albergo diurno Venezia, l’Armani silos, e tanti altri. 

5
4
3
1

Cosa vedere 

Quali sono le mete più affascinanti e suggestive della “Milano nascosta”? 
Oltre a visitare le classiche bellezze milanesi, come il Duomo, la Rinascente, o i Navigli si può andare alla ricerca di bellezze nascoste. 
Tra queste vi è: il palazzo Berri- Meregalli, influenzato dall’arte di Gaudì, il pozzo del martirio di San Calimero, o il manifesto cinematografico, edificato nel 2013, che propone mostre sulla storia del cinema. 

Dove dormire

Se si è in visita a Milano, e si vuole vivere un’esperienza turistica diversa dal solito, si può decidere di svolgere la propria vacanza in modo alternativo. 
Una delle scelte più importanti quando si organizza un viaggio, è decidere dove pernottare; Milano offre ai suoi turisti e visitatori una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere, che spaziano da tipologie di hotel classiche ed eleganti, a motel, o b&b all’avanguardia, curanti con uno stile underground accattivante. 
Tra questi si distinguono alcuni ostelli che offrono ai loro clienti la possibilità di soggiornare in un ambiente caldo e accogliente, a dispetto degli ostelli che si trovano comunemente quando si viaggia. 
Questi sono luoghi arredati in modo attento ai dettagli, e propongono ai loro ospiti interessanti soluzioni per trascorrere notte confortevoli. 
Uno di questi è Ostello bello, situato in Via Medici, il cui arredamento rispecchia alla perfezione lo stile amato dai gruppi giovani di cultura internazionale. 

Dove mangiare

Dopo aver scelto il luogo dove pernottare, bisogna dedicare del tempo alla scelta dei ristoranti. 
Milano offre a tutti i suoi visitatori numerose possibilità tra cui scegliere. Oltre ai classici ristoranti eleganti, che offrono portate sopraffine, Milano propone anche opzioni più innovative, adatte sopratutto ai più giovani. Tra queste vi è: “moleskine cafe”, un ristorante nato recentemente dal noto marchio di agendine e gadget per il lavoro, che ha ideato questa speciale alternativa per pranzi e aperitivi. Se invece ci si vuole immergere nell’architettura antica, costituita da grosse colonne, e atmosfere medievali, non si può perdere il BEDA house. 
Ma ancora, Milano proporne anche la possibilità di visitare una galleria d’arte e consumare un caffè; tutto questo è possibile al Lúbar. 
Posti nascosti, poco conosciuti, che danno l’idea di una Milano poco convenzionale, tutta la scoprire.


Cliccando su scopri offerte verrai reindirizzato a Trivago.com

Vi racconto come mi sono innamorato di Napoli

Napoli è forse una delle città più contraddittorie del mondo, la sua fama la precede eppure parliamo di una culla della cultura che ha fatto storia.

Come arrivare a Napoli e come spostarsi in città

Se volete fare visita a Napoli potrete comodamente spostarvi in treno, bus e aereo. Ci sono sempre molte offerte sulle ferrovie italiane e quindi si riesce ad arrivare con treni ad alta velocità in poco tempo ad un costo contenuto. Per spostarsi una volta giunti è possibile spostarsi grazie ai mezzi. Dalla stazione centrale sita in Piazza Garibaldi è possibile raggiungere tutti i punto grazie alla metropolitana Linea 1, diversamente dall’aeroporto è possibile muoversi verso il centro o verso la zona portuale con il bus. La città è fornita di una fitta rete di trasporti tra cui metro, bus, circumvesuviana, funicolare con cui muoversi liberamente ad un costo contenuto.

Cosa vedere a Napoli

La città è veramente molto bella, la prima cosa che bisogna assolutamente fare è visitare il lungomare, definito da molti il più bello al mondo. Fare una passeggiata a stretto contatto con il mare lascerà il segno, il mio consiglio poi è di perdervi nelle stradine del centro. Partendo da piazza del Plebiscito è ideale percorrere via Toledo e poi le zone popolari. Prendendo la funicolare si arriva agevolmente nel quartiere Vomero, meno turistico ma ricco di spunti. Questo sì che vi farà innamorare, arrivate a San Martino e godetevi il panorama sorseggiando una birra fresca su una panchina, visitate la chiesa attigua e rilassatevi insieme ai presenti. Non dimenticate di fare una capatina anche a San Gregorio Armeno, tempio dei pastori di tutto il mondo, infine è consigliabile anche una passeggiata per via Chiaia e via Dei Mille, tempio dello shopping mondano e luogo della Napoli bene.


Scopri i miglio posti dove allogiare a Napoli Su Booking.com

Cosa mangiare in città: le delizie da provare assolutamente

Questo punto potrebbe sembrare quasi una sfida, preparatevi a tornare almeno con due chili in più. Sembra banale ma la pizza è la regina della città, vi consiglio di mangiare quella di Vesi, impasto straordinario e condimento incredibile. Non lasciatevi sfuggire una sfogliatella calda da Attanasio e un bel babà da Scaturchio. Passate poi al Gambrinus per un ottimo caffè.

Quali sono i migliori quartieri per soggiornare a Napoli

Nonostante quello che si racconti il consiglio è di dormire al centro storico di Napoli. In questa zona i prezzi sono molto accessibili, la vita è dinamica di giorno e di notte e non vi sentirete mai soli. Se siete in cerca di tranquillità invece potete puntare al Vomero o a via Chiaia per essere fuori da caos.


Scopri i miglio posti dove allogiare a Napoli Su Booking.com

Bangkok, Thailandia: un’esperienza spettacolare

Bangkok è la capitale della Thailandia, una città enorme, ricca di strade affollate e canali. La città degli angeli è molto caotica ma vi offrirà un’esperienza indimenticabile, ovviamente non aspettatevi le tipiche caratteristiche occidentali ma siate pronti a sperimentare.

Dove si trova e come arrivare nella capitale della Thailandia

Senza dubbio il modo migliore e più sicuro per arrivare in città è con l’aereo. L’aeroporto è moderno e molto comodo. Per viaggiare occorre il passaporto (questo è obbligatorio e deve essere in originale pena l’arresto). Il consiglio è di visitare la città tra novembre e marzo per evitare un clima ostile e di essere invasi dagli insetti. Quando arrivare all’aeroporto Suvarnabhumi potrete prendere un taxi o un autobus per il centro, ci vorranno circa cinquanta minuti. Vi sarà poi possibile spostarvi con autobus, metro e moto taxi, molto più comodi per il traffico cittadino.


Scopri le migliori strutture di Bangkok su Booking.com

Cosa vedere in città: le mete turistiche poco battute 

Uno dei musei più incredibili al mondo sorge proprio a Bangkok, è l’Ancient City è il più grande esistente a cielo aperto. Non perdete la Chitlada Palace ovvero la residenza reale, molto suggestiva ma raramente aperta al pubblico. Lasciatevi trasportare dalla magia del quartiere Chinatown, si tratta di un’area poco frequentata dai turisti ma che vale la pena vedere. Organizzate con una guida un bel tour sul fiume, questo attraversa tutta la città e vi consente di fare una perlustrazione dettagliata. Un simbolo imperdibile è l’Elephant Tower un complesso di grattacieli in netto contrasto con tutto il resto.

Dove mangiare e cosa provare

Non lasciatevi intimidire prima della partenza, certamente la cucina thailandese non è tipicamente tradizionale ma non dimenticate che ci sono menu italiani e comunque classici in qualunque zona della città. Troverete ogni tipo di cucina se non volete provare quella tipica. Detto questo, vi consiglio assolutamente di provare l’insalata Som Tam, una variante incredibile molto gustosa. I turisti amano la Kai Jeow è una sorta di frittata servita con riso e salsa di pesce. Come dimenticare poi gli involtini primavera e il Pad Kra Pao una specialità a base di pollo fritto. I ristoranti in città sono economici, anche il cibo delle bancarelle è molto buono e offre un’attività particolare che vale la pena sperimentare.

Quali sono i quartieri migliori per soggiornare

Come ogni città la Thailandia offre molte scelte, alberghi, B&B, soluzioni indipendenti. Al di là dei grandi nomi che offrono il massimo della comodità le altre scelte possono apparire un punto interrogativo. La notizia positiva però è che gli hotel di lusso sono molto economici, quindi alla portata di chiunque. Scegliete però una zona centrale, non le isole. Queste purtroppo sono piene di insetti e sarà impossibili tenerli lontani o evitare che entrino anche nelle stanze. Non si tratta di mancata igiene ovviamente ma di una situazione dovuta dalla natura, se siete schizzinosi preferite le aree urbane.


Scopri le migliori strutture di Bangkok su Booking.com