Non so se conosci gli spettacolari borghi della romagna

Una cucina locale che stimola in maniera sensuale le papille gustative, paesaggi naturali che incantano irrinunciabilmente la vista di chi ammirato li contempla, gente ospitale e cordiale, architetture caratteristiche ed originali. Tutto ciò in una sola ed unica parola: Romagna.

Una regione dove gusto, cultura, costume, bellezza e cordialità si fondono in un unico leggiadro e piacevolmente naturale, dove spontanea semplicità e cura per l’ambiente fanno da contorno a borghi antichi e dal fascino meravigliosamente intramontabile.
Una flora disomogenea ed armoniosamente varia composta da aceri, sambuchi, abeti rossi, sorbi, ontani, palme e pini marittimi, una fauna gelosamente tutelata e formata da numerose specie animali quali il gheppio, i tassi, i caprioli, la sterna, le nutrie e i castori rivestono ed ornano un ambiente naturale protetto e delicatamente avvenente.

Borghi da visitare.

  • San Giovanni in Marignano. Un borgo decorato da campi ordinatamente lavorati e coltivati ed un territorio gentilmente fertile e fecondo, dove ottimo vino e grano trovano il loro ideale e prospero habitat;
  •  Gemmano, con le caratteristiche Grotte di Onferno ed il Santuario della Madonna di Carbognano;
  • Montefiore Conca. In passato importante avamposto dei Malatesta, è sovrastato da un castello trecentesco che affaccia su tutta la vallata circostante, dalla Repubblica sanmarinese fino alla costa;
  • Sant’Arcangelo di Romagna. Attraversato dall’antichissima Via Emilia e distante pochi chilometri da Rimini, rappresenta per chi gli fa visita un’esperienza indimenticabile, dove ogni angolo è in grado di donare agli osservatori una percezione del tutto particolare;
  • Montegridolfo. In passato terra di confine nella lotta tra Malatesta e Monefeltro, i resti di tale contesa sono caratterizzati da possenti e maestose mura di cinta;
  • San Leo. Distante poche decine di chilomeri da Cesenatico, vanta un importante appellativo. E’ infatti considerato uno tra i borghi italiani più belli, con antiche e maestose architetture che dall’alto ammirano il paesaggio sottostante;
  • Poggio Berni, con il Palazzo Marcosanti ed il Castello dei Malatesta. Lungo il Marecchia sono inoltre tuttora presenti tre antichissimi mulini ad acqua, simboli di un’arte che sta purtroppo gradualmente scomparendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *