Alla scoperta delle 10 spiagge più belle della Sicilia

Riuscire ad elencare le spiagge più belle della Sicilia è arduo: con i suoi 1600 km circa di coste (dei quali solo 500 sono quelli delle isole minori) la regione offre l’imbarazzo della scelta tra chi cerca scorci mozzafiato, arte e cultura o la movida dei locali notturni, ce ne sono di sabbia, con scogli e rocce, raggiungibili via terra o solo via mare. Ma vediamo quelle da non perdere!

  • SAN VITO LO CAPO (Trapani). Fa parte della Riserva Naturale dello Zingaro, sono circa 7 km di acque cristalline e colori mozzafiato. Spiaggia di sabbia adatta anche ai bambini per via dei fondali bassi vicino alla battigia.
  • SPIAGGIA DEI CONIGLI (Agrigento). Situata sulla famosa Isola di Lampedusa è considerata tra le spiagge più belle del mondo. Collegata all’entroterra da una lingua di sabbia, è un perfetto mix di mare trasparente e natura incontaminata e selvaggia.
  •  MONDELLO (Palermo). Situata tra il Monte Pellegrino e il Monte Gallo, è una spiaggia sabbiosa ben attrezzata, i suoi stabilimenti balneari sono ideali per chi è alla ricerca di una vacanza più ‘comoda’, anche per la sua vicinanza alla città. Anche questa adatta ai bambini in quanto il suo fondale si mantiene basso per parecchi metri dalla costa.
  • CALA ROSSA-ISOLA DI FAVIGNANA (Trapani). Piccolo angolo di paradiso situato a Favignana, nelle Egadi, raggiungibile via mare oppure a piedi, percorrendo un tratto però alquanto impervio, per questo motivo non consigliata a bambini e anziani o chiunque abbia problemi motori.
  • ISOLA BELLA-TAORMINA. (Messina) Isoletta dello Ionio collegata attraverso una striscia di sabbia alla spiaggia di Taormina, che si scopre in caso di bassa marea. Ricca di vegetazione e molto suggestiva, l’isola dal 2011 è diventata Museo Naturalistico Regionale ed è visitabile.
  • CALA CAPRERIA (Trapani). Protetta da rocce e scogli, è una piccola spiaggia di ghiaietta bianca, caratterizzata da un mare quasi tropicale. Da evitare in alta stagione per via dell’ affolamento che non permetterebbe di godere appieno del fascino incontaminato di questo luogo.
  • MARINA DI RAGUSA (Ragusa). Spiaggia ampia di sabbia dorata, che costeggia la passeggiata del lungomare, adatta pertanto a famiglie ma anche ai giovani in cerca di divertimento nei vari locali e pub della zona.
  • SPIAGGIA DELLE FORMICHE (Siracusa). Sono tre calette di sabbia intervallata da promontori, per la sua posizione più facilmente raggiungibile via mare.
  • MARINELLO DI OLIVERI (Messina). Carattrizzata da lembi di sabbia che compongono dei piccoli laghetti di acqua salata perfetti per il bagno, è sovrastata da un promontorio su cui si gode una vista mozzafiato.
  •  SPIAGGIA BIANCA DI LIPARI (Messina). Deve il suo nome al colore del fondale costituito di sedimenti pomice che riflettono l’acqua cristallina regalando meravigliosi giochi di luce. Spiaggia sabbiosa e tranquilla, adatta ai bambini.