A spasso per Firenze, una città stupenda

Affettuosamente denominata ” la culla del Rinascimento”, pensare a Firenze significa fare un meaviglioso e sublime salto all’interno di un’amosfera ricca di cultura, arte e costume, dove l’inestimabile e gelosamente custodita ricchezza storica si fonde armoniosamente all’ospitalità ed alla cordialità tipicamente toscana.
Una vera e propria galleria a cielo aperto, ideale da visitare e contemplare in maniera ammaliata indifferentemente in tutte le stagioni, un fascino immutabile ed innato che Rende Firenze una gioia ed una coccola per gli occhi di chi ha il piacere di osservarla.
Dante, Brunelleschi, Michelangelo, Donatello, Lorenzo il Magnifico rappresentano soltanto un indicativo e riduttivo esempio di ciò che la meraviglia fiorentina è in grado di offrire, una totale immersione in tutto ciò che di bello l’umanità nel corso della storia è stata in grado di offrire, una bellezza che immutata giunge fino ai giorni nostri.

Luoghi da visitare.

  • Ponte Vecchio. Tra le meraviglie più conosciute e rappresentative della città di Firenze, rappresenta una dorata immersione all’interno delle numerose e lussuose botteghe orafe ed al tempo stesso un panorama mozzafiato per chi, munito di macchina fotografica, immortala l’intramontabile romanticismo del fiume Arno;
  • Palazzo Vecchio. Maestosa costruzione trecentesca ed in passato epicentro del sanguinoso scontro tra guelfi e ghibellini, è considerato dai fiorentini la nuova agorà cittadina;
  • Basilica di Santa Croce. Tomba dei grandi della storia d’Italia (Gioacchino Rossini, Ugo Foscolo, Vittorio Alfieri), è sede e custodia di numerose opere d’arte di Giotto e Cimabue;
  • Cupola del Brunelleschi. Rappresenta tuttora l’edificio più alto di Firenze, una maestosa meraviglia che dolcemente sovrasta tutta la città;
  • -Campanile di Giotto. Progettato da quest’ultimo e costruito nel 1334, lo stesso artista non riuscì tuttavia ad assistere alla sua conclusione;
  • – Battistero. Costruito in devozione di San Giovanni, marmi bianchi e verdi rivestono uno tra i centri religiosi più importanti del capoluogo toscano;
  • – Museo degli Uffizi. Uno dei musei più visitati del mondo, numerose ed incantevoli opere di Caravaggio, Leonardo, Botticelli, Goya e Tiziano sono custodite al proprio interno;
  • – Giardino di Boboli, dove arte e natura si fondono in un mix romanticamente ed esteticamente prodigioso;
  • – Coverciano e Museo del Calcio. Per gli amanti del calcio rappresenta una meta obbligata, dove cimeli e trofei ornano al meglio la prestigiosa e lunga storia calcistica italiana.